mercoledì 16 marzo 2016

"Come in un quadro di Magritte"

Sabato 19 marzo 2016 ore17,30


Il Centro di documentazione e studi delle donne
è l’Associazione ONlUS Voci dell’anima

presentano il libro
di Maria Grazia Giannini

Come in un quadro di Magritte


I disturbi del comportamento alimentare sono malattie serie
nelle quali la famiglia ricopre un ruolo fondamentale
ed il malato è soltanto la parte esposta di un malessere generale

\
introducono

Annalisa Diaz
Centro di documentazione e studi delle donne

Elisabetta Manca di Nissa
Associazione ONLUS Voci dell’anima

presenta

Claudia Sarritzu
Redattrice Globalist

Sarà presente l’Autrice


Sala Eleonora d’Arborea
Via Falzarego 35 Cagliari




venerdì 4 marzo 2016

"Le parole di Stefania"

12 marzo 2016 ore 17


Una festa speciale per Stefania Padroni
un incontro di gioia, di affetto, di parole e di speranza

Le parole di Stefania
I testi che lei amava, i testi che ha scritto

a cura del
Centro di documentazione e studi delle donne
e delle Donne di carta – Persone Libro di Cagliari

con la partecipazione delle
Tambura Battenti

Sala Eleonora d’Arborea
Via Falzarego 35 Cagliari




domenica 7 febbraio 2016

Presentazione del Libro "Le fonti audiovisive per la storia e la didattica"

Care amiche e amici,

Venerdì 12 febbraio alle ore 17, presso la Sala Eleonora d’Arborea, V. Falzarego 35/37
il Cagliari Film Festival, promosso dall’Associazione Tina Modotti, in collaborazione con il Centro di Documentazione degli Studi delle Donne
 presenteranno il volume
 Le fonti audiovisive per la storia e la didattica (Annale 16° dell'AAMOD). A cura di Letizia  Cortini

Sarà presente la curatrice del libro, Letizia Cortini, in conversazione con Alessandra Piras , Pia Brancadori ePaola Ugo.

Vi aspettiamo
L’Annale n. 16 della Fondazione Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, è rivolto particolarmente alle/gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, a operatori/trici culturali, a studiose/i di storia contemporanea, ad archiviste/i che si occupano di didattica, oltre che ad un pubblico vasto.
Come si legge in introduzione: i saggi di questo volume vogliono porre nuovamente la questione dell’urgenza dell’inserimento dell’educazione al cinema, ai media, agli audiovisivi, nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché sottolineare l’importanza dell’uso didattico delle fonti filmiche per la storia del Novecento, ma anche per la comprensione del proprio presente storico.
Avere questa consapevolezza vuol dire riconoscere pienamente e realmente lo statuto di bene culturale ai documenti cinematografici, innanzitutto, di qualunque forma e tipologia, quindi l’importanza della loro conservazione e dell’accesso ad essi, attraverso la digitalizzazione e la creazione di percorsi tematici, guide, piattaforme che ne consentano l’uso e il riuso creativo a partire dal web.

venerdì 29 gennaio 2016

Premio di Laurea "Silvana Olla"

Premio di Laurea “Silvana Olla”

Mercoledì 3 Febbraio, alle ore 17:30, presso il Centro di Documentazione e Studi delle Donne, via Falzarego 35, Cagliari

In ricordo della nostra socia verrà assegnato il premio di laurea ad una laureata dell’Università di Cagliari.

martedì 22 dicembre 2015

Il Centro di Documentazione e Studi delle Donne comunica che la Biblioteca riaprirà al pubblico giovedì 7 gennaio 2016

Auguri di
Buone Feste e Buon Anno Nuovo

sabato 12 dicembre 2015

Incontro su Letteratura per l'Infanzia

Venerdì 18 Dicembre 2015 alle ore 17.30
nella sala ”Eleonora d’Arborea” in via Falzarego 35 a Cagliari
si terrà un Incontro su
la letteratura per l'infanzia
dal pretesto dei 49 libri censurati alle modalità per raccontare
e rappresentare la complessità degli universi affettivi

Il Centro di Documentazione e Studi delle Donne di Cagliari si interroga sullo stato della libertà di leggere, di costruire il proprio sè, sulle censure di ieri e di oggi che sostengono modelli conformistici e stereotipati di soggettività e di legami affettivi e invita a partecipare a questo momento di riflessione comune quante e quanti operano nelle molteplici realtà delle relazioni educative della prima infanzia: famiglie, scuole, biblioteche, associazioni.
Col contributo d’analisi di studiose dell’infanzia, con testimonianze di pratiche pedagogiche familiari e scolastiche, ci si confronterà sulle esperienze di lettura, su linguaggi, su tematiche e modalità proprie di quei libri speciali per la prima infanzia che sono gli albi illustrati, sul loro ruolo nel proporre storie e rappresentazioni di vita reale e immaginaria a misura di bambine e bambini, di promuovere in loro senso di sé e rispetto delle differenze, pensiero creativo e fiducioso.
Saranno disponibili per la consultazione i 49 libri per bambine/i censurati dal Sindaco di Venezia.